L’importanza dei colori nel marketing
17 Settembre 2020

L’importanza dei colori nel marketing

Nel marketing niente è lasciato al caso: ogni linea, parola, colore è stato studiato a tavolino – o almeno, così dovrebbe essere se il lavoro è stato fatto bene. La psicologia gioca una parte molto importante nel marketing, e oggi parliamo di una branca specifica di questa scienza di cui spesso non siamo affatto coscienti: la psicologia dei colori.

Diversi colori infatti attivano aree diverse del nostro cervello, e per questo tendiamo ad associarli a specifiche emozioni e concetti: non siamo noi a dirlo, ma diversi studi universitari di psicologia.

Naturalmente, il nostro cervello non ha dei “bottoni” in bella vista da premere che scatenano direttamente una reazione (come la fame o la fretta), perché molto dipende in realtà dalle nostre esperienze personali: esistono tuttavia delle linee guida seguite da tante grandi aziende, e che potresti seguire anche tu.

Perché i colori sono così importanti

La psicologia dei colori è supportata da diversi ricerche, come quella condotta dall’Università di Winnipeg intitolato proprio Impact of color on marketing: secondo lo studio canadese, il 90% dell’opinione che sviluppiamo riguardo a un prodotto è determinata dai colori.

Ovviamente, l’impatto dei colori è legato anche al fatto che la scelta dei colori – e di conseguenza delle emozioni che scatenano – rispecchi ciò che l’azienda vuole comunicare: in altre parole, la scelta dei colori e dello stile grafico dev’essere coerente con la brand identity.

D’altro canto, una delle funzioni principali dei colori e dell’identità grafica in generale e rendere riconoscibile un brand: insomma, non è facile trovare un buon equilibrio tra i colori che trasmettono le emozioni giuste e quelli che possono farci distinguere dai nostri concorrenti, e per questo è bene rivolgersi a un buon grafico e analizzare con cura il comportamento dei competitor.

Il significato dei colori nel marketing

Come detto, la psicologia dei colori non è una scienza esatta, poiché molto dipende dalle esperienze personali di ciascuno di noi, ma anche da diversi fattori: per esempio, statisticamente uomini e donne “interpretano” i colori in maniera diversa, e preferiscono rispettivamente i colori brillanti (per gli uomini) e le tinte pastello (per le donne).

In generale però, ci sono delle associazioni tra colori e emozioni suscitate che valgono in molti casi, e sono già stati sfruttati da molte grandi aziende. Ecco i principali.

Blu

Il blu è un colore usato da tantissime aziende, principalmente a motivo del fatto che ispira calma, lealtà, fiducia nelle tonalità più chiare, e stabilità e intelligenza nelle tonalità più scure. È usato soprattutto dalle compagnie che si occupano di tecnologia, come Samsung, Skype, Facebook e LinkedIn, e per le stesse ragioni è anche ampiamente utilizzato nel settore sanitario.

Rosso

Il rosso è un colore caldo e associato spesso alla passione, all’amore, ma anche alla guerra e al pericolo. Simboleggia anche forza, energia, audacia e leadership, ed è utilizzato ad esempio da CocaCola, Netflix, Kellog’s e Virgin. Di contro, le superfici rosse attirano l’attenzione (è il caso ad esempio del red carpet, ma anche dei cartelli stradali e dei “clicca qui!” di molti siti internet) ma danno anche l’impressione di avvicinarsi a chi li osserva: tenetelo a mente se volete che qualcuno si fermi poco in una stanza!

Giallo

Il giallo comunica felicità, creatività, dinamicità e ottimismo, ma può trasmettere anche ansia. Secondo alcuni studi inoltre, può suscitare anche fame: non per niente è presente nei loghi di diversi fast food.

Verde

Il verde è associato alla natura, all’ambiente, all’ecologia, alla crescita: beh, probabilmente te lo aspettavi. Spesso è anche collegato al settore della salute, come ad esempio nelle insegne delle farmacie. Il verde è utilizzato da moltissimi marchi, non tutti necessariamente impegnati nella sostenibilità ambientale: Android, Land Rover, Starbucks, Acer.

Arancione

L’arancione è un colore che suscita entusiasmo, empatia, calore, gioia e amicizia: insomma, tutte emozioni positive. Come il rosso è un colore molto energico, ma non rappresenta aggressività. I brand che lo usano di solito sono molto giovanili, come Fanta e EasyJet.

Nero

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il nero è uno dei colori più utilizzati dai marchi di tutto il mondo: è legato soprattutto al mondo del lusso e comunica autorità, affidabilità e solidità. Lo utilizzano tantissimi brand del mondo della moda, come Chanel, Lancome e Prada, ma anche aziende come Accenture e Blackberry.

Mai lasciare i colori al caso

Come abbiamo visto, la psicologia dei colori è un’arma potentissima che agisce sul nostro subconscio, e la sua validità è testimoniata da diversi studi. Naturalmente quelle che abbiamo illustrato qui sono soltanto delle linee guida su come tante aziende famose hanno utilizzato i colori come arma di marketing, ma ogni caso fa a sé e ogni mercato è diverso.

Non è facile trovare il giusto equilibrio tra i colori adatti al settore, alle emozioni che vogliamo suscitare, alla brand identity che abbiamo scelto e che al contempo si differenzino dai nostri concorrenti. Se stai pensando a un restyling per l’identità della tua azienda, o magari cerchi quella giusta per la tua nuova attività, chiamaci: ti faremo parlare con il nostro grafico, e insieme troverete la soluzione giusta per te.

Web Identity

7 domande da porti prima di fare (o rifare) il tuo sito web

Lo scopo della nostra guida è aiutarti a fare mente locale sui principali punti da tenere presenti mentre pensi se vuoi un sito e come lo vuoi. In questo modo potrai anche farti capire meglio dall’agenzia alla quale ti rivolgerai per realizzarlo, evitando di dover richiedere mille modifiche o – peggio ancora – che il risultato finale non ti soddisfi.

Ditemi di più

Dal nostro blog

UX Designer cos'è
6 Novembre 2020

UX designer: cos’è e cosa fa

Lo UX Design sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo digitale, e non soltanto. Vediamo insieme cos’è la User Experience, cosa fa (ma anch...

Vai all'articolo
Digital PR: cos'è e perché è importante
19 Ottobre 2020

Digital PR: cos'è e perché è importante

Il mondo sta correndo sempre più velocemente verso il digitale: perché il mondo delle pubbliche relazioni dovrebbe fare eccezione? La Digital PR è ...

Vai all'articolo
Ottimizzazione SEO: cos’è e perché non puoi più farne a meno
28 Settembre 2020

Ottimizzazione SEO: cos’è e perché non puoi più farne a meno

La SEO è una branca del digital marketing che si occupa di rendere il tuo sito leggibile da Google, in modo che lo premi con le prime posizioni nella...

Vai all'articolo